Ribelli in Sud America

L’Espresso – “Consideriamoci delle colonie oppure rivendichiamo la nostra indipendenza, sovranità e dignità. Siamo tutti Bolivia”. Così tuonava sui social networks il presidente ecuadoriano Rafael Correa. Poche ore prima i governi di mezza Europa Occidentale (Italia, Francia, Portogallo e Spagna) avevano impedito il sorvolo del Falcon presidenziale di Evo Morales, lungo la rotta Mosca-La Paz, sospettando che al suo interno si celasse Edward Snowden, la gola profonda della National Security Agency

Continue reading…