Mario Magarò

FREELANCE JOURNALIST

Tag Cuba

Reformas económicas en Cuba

WDR Radio –  El objetivo del nuevo curso político inaugurado por Raúl Castro en 2008, es asegurar un flujo de dinero a través de recortes de gastos y ingresos generados por el sector privado. Unas medidas planteadas para reactivar los sectores clave de la economía cubana, en primer lugar la producción agrícola. 

Cuba: Un solo peso per tutti

L’Espresso – Raul Castro continua sulla strada delle riforme economiche. Il governo cubano ha infatti annunciato l’eliminazione del sistema monetario a doppia valuta in vigore dal 1994, quando fu sancita l’apertura di Cuba al turismo internazionale. Da allora l’isola utilizza due monete: il tradizionale peso cubano ed il CUC (peso convertibile) una divisa di valore pari al dollaro, dal 2005 il cambio è fissato a 1,08 dollari, riservata ai prodotti d’importazione ed

Continue reading…

È calato il gelo tra Castro e Obama

L’Espresso – La luna di miele è finita. Dopo un periodo di relativa distensione tornano a farsi critici i rapporti tra gli Stati Uniti e Cuba, in seguito a due casi giudiziari incrociati che hanno suscitato forti polemiche. Il primo è quello di Alan Gross, un contractor dell’agenzia Usaid condannato a 15 anni di carcere per crimini contro lo Stato; l’Avana lo accusa di aver installato reti Internet clandestine per i

Continue reading…

Dalla rivoluzione alle riforme

L’Espresso – Cuba continua sulla strada delle riforme. Raúl Castro ha adottato nuove misure in materia di viaggi all’estero, proprietà di auto e case contro le resistenze di alcune frange del partito. Saranno snellite le procedure per ottenere il visto d’uscita: sinora i cubani avevano bisogno di un invito dall’estero per farne domanda. Sarà consentita la compravendita di auto e case: dal 1959 ad oggi (escluse le macchine immatricolate negli anni

Continue reading…

Sono 57.337 i detenuti di Castro

L’Espresso – Sono 57.337 i detenuti nelle carceri cubane. È il dato che emerge dalle pagine di Granma, organo ufficiale del Partito comunista cubano. Per la prima volta dall’arrivo al potere nel 1959, il regime castrista ha deciso di fornire la cifra ufficiale del numero di detenuti. Per decenni l’opposizione e le organizzazioni di diritti umani hanno ipotizzato che il numero dei reclusi in carcere fosse il doppio rispetto alle cifre ufficiali,

Continue reading…

Le riforme economiche di Raúl Castro

RAI Radiotelevisione italiana – Durante il VI Congresso del Partito Comunista di Cuba, celebrato nell’aprile 2011, è stato approvato un pacchetto di riforme economiche di portata storica. L’obiettivo del nuovo corso politico inaugurato da Raúl Castro nel 2008, è quello di garantire un flusso di denaro, tra tagli alla spesa pubblica ed entrate generate dal settore privato, che possa ravvivare i settori chiave dell’economia cubana, in primis la produzione agricola.