Mario Magarò

FREELANCE JOURNALIST AND RESEARCHER

Cile-Perù confini contesi

L’Espresso – Nuove tensioni di natura territoriale tra Cile e Perù. A pochi mesi dalla sentenza della Corte Internazionale di Giustizia che ha fissato nuovi limiti marittimi, Lima e Santiago sono tornati a confrontarsi in merito alla definizione dei rispettivi confini territoriali. Oggetto della discussione è un’area di 3,7 ettari, attualmente sotto sovranità cilena, situata alla frontiera tra i due paesi. Il Perù reclama la zona in questione sostenendo che la linea di confine vada tracciata in base a coordinate differenti da quelle attuali. A sostegno della propria tesi, il governo di Ollanta Humala ha tracciato una nuova mappa del Perù che include il territorio conteso all’interno dei propri confini. Una mossa ritenuta dal senatore cileno Juan Pablo Letelier “una provocazione che incrina le relazioni bilaterali tra i due paesi”. Secondo il governo cileno l’inizio della frontiera terrestre deve coincidere con quella marittima, qualificando le pretese territoriali del Perù prive di ogni fondamento.