Notice: Trying to access array offset on value of type bool in /var/www/html/mariomagaro/wp-includes/theme.php on line 2246

Notice: Constant WP_AUTO_UPDATE_CORE already defined in /var/www/html/mariomagaro/wp-config.php on line 88
Terrorism – Mario Magarò

Mario Magarò

FREELANCE JOURNALIST AND RESEARCHER

Tag Terrorism

Le indagini Strategia del terrore su larga scala

Corriere del Ticino – Gli attentati compiuti sulle Ramblas di Barcellona e nella località di Cambrils non facevano parte del piano inizialmente architettato dal commando che un anno fa seminò il terrore in Catalogna. Una convinzione che gli inquirenti avevano maturato sin dalle prime battute delle indagini. Il ritrovamento di 200 Kg di perossido di acetone, meglio conosciuto come Tapt, tra le macerie della casa che fungeva da nascondiglio dei terroristi,

Continue reading…

Spagna Ecco il funerale dell’ETA

Corriere del Ticino – A quasi sette anni dalla cessazione ufficiale della lotta armata, annunciata il 20 ottobre del 2011, l’ETA ha decretato la propria dissoluzione nella giornata di ieri, attraverso la lettura di un comunicato presso la sede del Centro per il dialogo umanitario Henri Dunant di Ginevra. «L’ETA ha smantellato totalmente il complesso delle proprie strutture», recita uno dei passaggi più significativi del testo, sancendo la fine dei sessant’anni

Continue reading…

L’analisi Quei ghetti pericolosi

Corriere del Ticino – «La Libia è soltanto il punto di partenza della jihad in Europa». Con queste parole, diffuse attraverso un video ad agosto dello scorso anno, l’ISIS poneva apertamente la Sagrada Familia tra gli obiettivi di un possibile attacco terroristico insieme alla Torre di Pisa, al Big Ben ed il Colosseo. Una minaccia palese, preceduta da altri video in cui il gruppo terroristico accusava la Spagna di aver usurpato

Continue reading…

Catalogna scoperto un altro covo

Corriere del Ticino – In Spagna dopo il dolore per le vittime degli attentati della scorsa settimana a Barcellona e Cambrils è l’ora delle polemiche: tra la polizia nazionale e quella catalana sui buchi della sicurezza. Mentre spunta un secondo covo dei terroristi, oltre a quello saltato in aria di Alcanar. Del tutto inattesa è giunta ieri la rivelazione, da parte delle autorità spagnole, di un nuovo covo dei terroristi, rimasto

Continue reading…

Barcellona era un piano mostruoso

Corriere del Ticino – L’uccisione di Younes Abouyaaqoub, il conducente del furgone che ha travolto ed ucciso 13 persone sulle Ramblas di Barcellona, ha chiuso il cerchio delle indagini sulla composizione del commando che ha seminato il terrore in Catalogna. Le autorità catalane hanno infatti svelato l’identità dei 12 componenti della cellula, tutti di origine marocchina ed uniti in buona parte da stretti legami di sangue, confermando la morte di 8

Continue reading…

Un attentato “annunciato”

RSI Radiotelevisione svizzera – Analisi delle cause degli attentati terroristici in Catalogna. https://www.rsi.ch/news/mondo/Un-attentato-annunciato-9449953.html

Barcellona sette giorni dopo

RSI Radiotelevisione svizzera – I turisti e la gente sono tornati sulle Ramblas, ma la sensazione che sia cambiato qualcosa, è chiara: dalla Boqueria al Raval. https://www.rsi.ch/news/oltre-la-news/Barcellona-sette-giorni-dopo-9464659.html

Terrorismo islamico ed islamofobia in Catalogna

Rai News – Dal 2012 ad oggi, in Spagna, sono stati effettuati circa 200 arresti di sospetti terroristi islamici o di fiancheggiatori. Di questi, 63 sono avvenuti in Catalogna, dove si concentra una comunità islamica di mezzo milione di cittadini. Dopo gli attentati di Parigi, le autorità spagnole e quelle catalane hanno aumentato il livello di guardia per monitorare il livello di radicalizzazione all’interno di queste comunità. Tra gli effetti dell’allarme

Continue reading…

Si spegne Sendero Luminoso

L’Espresso – L’organizzazione terroristica peruviana Sendero Luminoso, di ispirazione maoista, è stata defintivamente sconfitta? Sembra di sì, stando all’entusiasmo del neo-presidente Ollanta Humala ed all’analisi di Pedro Yaranga, uno dei massimi esperti del terrorismo di Sendero: “Non esistono più leader preparati sia sul piano politico sia su quello militare”. Nei giorni scorsi è stato infatti catturato il comandante “Artemio”, al secolo Florindo Eleuterio Flores Hala, ultimo capo ancora in libertà dell’organizzazione

Continue reading…